Terza spunta di Whatsapp, verità o bufala?



In queste ore è ritornata la voce di corridoio del 2016, ovvero la terza spunta blu di WhatsApp. Il web sta letteralmente esplodendo nel cercare la verità. Quello che sappiamo è che questa notizia è ricomparsa nell’ultima settimana e abbiamo dunque investigato sulla veridicità di questa lunga storia iniziata ben due anni fa. Nello specifico si afferma che questa famigerata spunta blu dovrebbe uscire nel momento in cui si effettua uno screenshot della chat.

Nelle ultime settimane un’analisi ci ha effettivamente dimostrato che la ricerca “terza spunta di WhatsApp” ha primeggiato sulle classifiche settimanali, denotando un forte interesse nel pubblico innamorato ormai di questa app di messaggistica istantanea, leader nel settore.

Questa notizia ci richiama alla memoria la recente bufala di “WhatsApp Gold” riconosciuta in seguito come “catena” o fake news con l’intento di creare panico generale, sia psicologico che tecnico, con l’emissione di virus nel dispositivo. Parlando sempre di quest’ultimo, nella giornata di oggi sembra stia girando un “aggiornamento fake” sospetto allegato ad un video nominato “Martinelli”, presumibilmente una grande minaccia per i dispositivi che ne fruiscono.

Le spunte di WhatsApp ci sono sempre state. La prima spunta grigia denota l’invio riuscito al server del messaggio; le due spunte grigie, indicano che il messaggio è stato inviato correttamente al destinatario; ed infine le due spunte blu indicano la lettura effettiva del destinatario. Ora, tenendo in considerazione che la terza spunta blu è una grande bufala non escludo il fatto che WhatsApp potrebbe prendere ispirazione da quest’ultimo nel prossimo Upgrade.


Categorie
Tags

+ Non ci sono commenti

Aggiungi i tuoi