WhatsApp su più dispositivi contemporaneamente, un unico account
icona app

Blog
giorno commenti 0 visite 96

WhatsApp su più dispositivi: potrai usare lo stesso account

I suoi utenti l’hanno richiesta a gran voce da tempo e finalmente la novità prenderà presto forma: sarà possibile usare lo stesso account WhatsApp su più dispositivi, andando finalmente a pareggiare quello che i suoi rivali WeChat e Telegram offrono da tempo.

I numerosi cambiamenti che l’applicazione di messaggistica istantanea sta subendo sono la testimonianza più evidente della sua evoluzione. Se all’inizio della sua storia WhatsApp era usata solo per inviare e ricevere messaggi gratis, ora è un servizio che abbraccia più funzionalità. In particolare, l’aggiornamento che l’app sta per apportare si inserisce in questo panorama di grandi trasformazioni, rappresentando un cambio epocale per l’applicazione di messaggistica istantanea più famosa al mondo.

WhatsApp si trasforma

In cosa consisterà nello specifico la novità? WhatsApp potrà essere utilizzata contemporaneamente ad esempio su due telefoni oppure su un telefono e un tablet, o ancora su uno smartphone Android e un dispositivo iOS. La novità promette di rivoluzionare il modo in cui l’app è stata tradizionalmente sfruttata.

Ad annunciarla il team costantemente aggiornato di WABetaInfo. Il codice della versione beta ha rivelato l’implementazione di un nuovo sistema multipiattaforma che permetterà ad esempio di usare WhatsApp Web sul PC senza avere la connessione dati attiva sul cellulare. Per poter utilizzare l’app su più dispositivi non sarà necessario disporre di più schede SIM come avviene ora.

Come usare WhatsApp su più dispositivi in contemporanea

Affinché la connessione dati del proprio cellulare non diventi invalidante nell’uso di WhatsApp dal computer qualora il proprio smartphone non riuscisse a connettersi a Internet, gli sviluppatori stanno cercando di perfezionare un sistema che consenta di condividere lo stesso profilo su più dispositivi contemporaneamente, anche su cellulari diversi o con sistemi operativi differenti.

In questo modo un utente potrà ad esempio inviare un filmato a un proprio familiare utilizzando il computer e poi rispondere ai messaggi ricevuti dal telefono o dal tablet. Insomma, una vera comodità perché non si dovrà ogni volta fare log out da un dispositivo per potersi connettere da un’altra piattaforma.

La nuova funzione risulterà utile anche nel caso in cui la batteria del cellulare dovesse scaricarsi e si avesse con sé solo il computer. Quando WhatsApp Web non sarà più semplicemente lo specchio di quello che avviene sullo schermo dell’app in versione mobile, le due piattaforme potranno essere trattate in maniera distinta, quindi sarà possibile usare WhatsApp da PC indipendentemente dallo stato di carica e di connessione del proprio telefono.

Quando sarà attiva la nuova funzione

Le notizie in merito al rilascio della nuova funzionalità non sono ancora certe. Ci si augura che questa possa essere diffusa a livello globale e testata anche entro la fine del 2019.

TAG

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Condividi l'articolo con i tuoi amici


Fai conoscere la tua applicazione



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Potrebbe anche interessarti

Telegram, nuove emoji animate
icona app

Blog

Telegram, ecco le nuove emoji animate

Nella dura lotta tra Telegram e WhatsApp, la prima mira da sempre a differenziarsi rispetto all’app di messaggistica istantanea dall’inconfondibile icona verde. Questa volta lo fa annunciando una novità…

WhatsApp fine supporto su alcuni iPhone
icona app

Blog

WhatsApp non più utilizzabile su alcuni iPhone, ecco quali

WhatsApp non potrà più essere utilizzato sugli iPhone con sistema operativo iOS 8 o precedenti a partire dal giorno 1 febbraio 2020. La stessa Apple ha voluto annunciare la…

Shoelace, social di Google
icona app

Blog

Shoelace, ecco il nuovo social creato da Google

Dopo la chiusura di Google Plus (uno dei social meno amati di tutti i tempi), Big G ci riprova sviluppando un’altra piattaforma chiamata Shoelace. L’obiettivo non è quello di…

Iscriviti alla Newsletter