WhatsApp per iPhone, ecco le novità
icona app

Blog
giorno commenti 0 visite 282

WhatsApp per iPhone: nuovo nome e nuove funzionalità

Vari cambiamenti all’orizzonte per la versione iOS di WhatsApp. La prima novità riguarda il nome, comparso sulla versione beta dell’app di messaggistica istantanea per iPhone e previsto anche per quella ufficiale: l’homepage dell’applicazione svela, infatti, una scritta in basso con la dicitura WhatsApp from Facebook.

Ecco il nuovo nome dell’app, di certo non un cambiamento epocale, ma il segnale che vuole lanciare ha la sua importanza: l’intento dell’azienda di Menlo Park è quello di marcare il territorio apponendo il proprio brand su tutte le applicazioni più importanti di sua proprietà. La medesima sorte toccherà a Instagram a cui sarà associato il nome “Instagram from Facebook”.

In arrivo il supporto alle Memoji

Le memoji sono adesivi 3D che possono essere realizzati con la fotocamera frontale dei dispositivi iPhone X, iPhone Xr e iPhone Xs. La versione beta di WhatsApp per iPhone non annovera solo il cambio del nome, ma anche una nuova funzionalità di sicuro gradimento per gli utenti: la novità riguarda proprio il supporto alle memoji.

La nuova funzione è ovviamente in fase di test ed è quindi al momento disponibile solo nella versione beta: qualora i test dovessero andare a buon fine, l’aggiornamento sarà presto visibile anche sulla versione ufficiale dell’applicazione, probabilmente nel giro di qualche settimana.

Per usare le emoticon memoji su WhatsApp per iPhone, il meccanismo è molto semplice: basta recarsi nell’area destinata ai contenuti multimediali in una sezione apposita chiamata “Memoji Stickers” e selezionare quella che si desidera usare nel corso delle varie chat. In questo modo intrattenere conversazioni con amici e familiari sarà certamente più divertente e le chat risulteranno più simpatiche anche a semplice colpo d’occhio.

“WhatsApp from Facebook”, perché cambia il nome

Questo cambio del nome non deve destare alcuna preoccupazione, perché quello che ne conseguirà non darà luogo ad alcun tipo di modifiche per la famosa app di messaggistica: WhatsApp from Facebook sarà uguale al WhatsApp che gli utenti iPhone hanno sempre utilizzato. A parte il cambio testuale le funzionalità saranno le stesse, semmai si assisterà nei prossimi mesi a un loro miglioramento e perfezionamento.

Lo scopo della società di Menlo Park è semplicemente quello di mettere in chiaro chi sviluppa davvero le applicazioni. Probabilmente quello di aggiungere l’espressione “from Facebook” sarà il primo passo verso l’unificazione di Messenger, Instagram Direct e WhatsApp stesso, così come confermato dallo stesso Zuckerberg.

Il progetto dovrebbe essere portato a termine entro qualche anno: le app ovviamente non scompariranno e semplicemente ogni utente avrà la possibilità di usare l’applicazione che preferisce per inviare messaggi. Sarà quindi ad esempio possibile rispondere su Instagram Direct a un messaggio ricevuto su WhatsApp o viceversa.

Tutti gli articoli su →

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Condividi l'articolo con i tuoi amici


Fai conoscere la tua applicazione



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Potrebbe anche interessarti

Cambia voce con le app per modificare la voce
icona app

Blog

App per modificare la voce: ecco 3 applicazioni divertenti

Se sei il burlone del gruppo e la tua fama ti precede, è arrivato il momento di confermare le tua abilità di intrattenitore scaricando sul tuo smartphone una delle…

CamScanner, virus
icona app

Blog

CamScanner colpita da virus: disinstalla subito l’app

Hai mai sentito parlare di CamScanner? Si tratta di una famosa app utility usata per il riconoscimento del testo e la creazione di PDF mediante scansione dei documenti cartacei…

App cibo a domicilio, quali sono le migliori
icona app

Blog

Le migliori app per ordinare cibo a domicilio

“A pranzo un panino al volo, e adesso non ci vedo più dalla fame”. No, non stiamo pubblicizzando una famosa brioche, né siamo convinti del fatto che una semplice…

Iscriviti alla Newsletter