WhatsApp, novità per messaggi vocali registrati e ascoltati
icona app

Blog
giorno commenti 0 visite 237

WhatsApp, novità per i messaggi vocali

La possibilità di ascoltare i messaggi vocali di WhatsApp in modalità velocizzata ha sicuramente reso felici numerosi utenti che con gli audio hanno sempre avuto un rapporto burrascoso, soprattutto se particolarmente lunghi. Grazie alla nuova funzione, infatti, è possibile ascoltare l’interlocutore senza infastidirsi, cosa che ha certamente migliorato il modo in cui gli utenti usano la famosa applicazione di messaggistica istantanea.

A confermare il successo dei messaggi vocali con velocità 1.5x e 2x arrivano anche due novità registrate dal team di WABetainfo: si tratta di due nuove funzioni sempre dedicate ai messaggi vocali; una sarà utile per chi li ascolta, l’altra per chi li registra.

La versione beta dell’app ne è ancora sprovvista, ma non vi è alcun dubbio sulla loro prossima integrazione perché l’intento del CEO di WhatsApp è quello di eguagliare, se non superare, il grande consenso riscosso da Telegram, preferita da numerosi utenti per la sua completezza e le evoluzioni che è in grado di mostrare rispetto alla sua acerrima nemica.

Player globale per i messaggi vocali

La prima novità degna di nota è il player globale dei messaggi vocali, conosciuto anche come “Global Voice Message Player”. Per quanto possa sembrare complicata e incomprensibile nel nome, si tratta in realtà di una funzione semplice e di grande utilità: permette, infatti, di continuare ad ascoltare gli audio anche quando si esce dalla chat in cui quei messaggi vocali sono stati pubblicati.

Così facendo, possiamo leggere i messaggi delle altre chat mentre in sottofondo ascoltiamo il messaggio vocale arrivato in un’altra conversazione, sia essa di gruppo o privata. Per stoppare completamente il messaggio vocale riprodotto con il player globale, bisogna semplicemente uscire da WhatsApp.

Metti in pausa i messaggi vocali che registri

La seconda funzione inedita ha, invece, a che fare con i messaggi vocali registrati, quindi non riguarda più le persone che ascoltano gli audio. Grazie a questa novità, ogni utente potrà mettere in pausa la registrazione dei propri vocali e riprenderla in un secondo momento.

In che modo? Basterà mettere in pausa lasciando il pulsante di registrazione e poi ripremerlo quando si vorrà tornare a registrare il proprio messaggio vocale. La differenza rispetto all’attuale versione di WhatsApp è evidente: lasciando ora il pulsante apposito mentre si registra, la registrazione viene automaticamente interrotta senza poter essere ripresa, quindi tutto quello che possiamo fare è inviare la parte di messaggio già registrato per poi rettificarlo con un secondo audio.

Come per il player globale, anche questa funzionalità della registrazione interrotta e poi completata è molto comoda per i numerosi utenti di WhatsApp. Se ci trovassimo, per esempio, a registrare un messaggio vocale proprio mentre subentra un rumore fastidioso che ne inficia la qualità, con la nuova funzione potremo interrompere la registrazione per poi completarla una volta tornato il silenzio. Non ci resta che pazientare e fantasticare in merito ai miglioramenti che l’app di messaggistica istantanea di Zuckerberg sarà in grado di offrire.

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Condividi l'articolo con i tuoi amici


Fai conoscere la tua applicazione



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Potrebbe anche interessarti

F8, novità 2019 per Instagram
icona app

Blog

F8 e Instagram, quali sono le novità 2019

Il 2018 di Facebook è stato un anno problematico. Ricordi il famoso scandalo di Cambridge Analytica e dei milioni di dati venduti a questa società per influenzare l’andamento delle…

YouTube, nuova funzione "Bedtime reminders"
icona app

Blog

Guardi YouTube di notte? L’app ti dice quando è ora di dormire

Per sviluppare una dipendenza dalla tecnologia basta un attimo. C’è chi è capace di trascorrere ore giocando al suo gioco preferito e chi non si lascia sfuggire l’opportunità di…

Google Play Store, nuovo programma ricompense per gli utenti
icona app

Blog

Play Store: Google vuole pagare gli utenti per scovare anomalie nelle app

Il Play Store di Google non sta vivendo periodi felici. Tra applicazioni che raccolgono e vendono a terzi i dati personali degli utenti (ovviamente a loro insaputa) e virus…

Iscriviti alla Newsletter