WhatsApp per KaiOS
icona app
Blog ·

WhatsApp disponibile anche per sistema operativo KaiOs

Quando parliamo di sistemi operativi per gli smartphone di ultima generazione viene automatico pensare a iOS e Android. Nel panorama tecnologico odierno, però, esistono anche telefoni spartani usati in tutto il mondo. Su questi cellulari è montato un altro sistema operativo molto diffuso, chiamato KaiOS.

La novità legata al rivale dei sistemi operativi di Apple e Google ha come protagonista WhatsApp, l’app di messaggistica istantanea per eccellenza che conquista un nuovo mercato grazie alla possibilità di utilizzarla anche su KaiOS.

Contenuto bloccato: accettare utilizzo dei cookie e ricaricare la pagina per visualizzarlo
Contenuto bloccato: accettare utilizzo dei cookie e ricaricare la pagina per visualizzarlo

KaiOS, l’alternativa a iOS e Android

Il nome di questo sistema operativo ti è sicuramente oscuro, ma la sua fama è cresciuta all’improvviso grazie al fatto che da poche ore è possibile scaricare WhatsApp anche accedendo al piccolo KaiStore. Su questa piattaforma è possibile trovare anche Twitter e Facebook Lite.

KaiOS è stato sviluppato da un’azienda americana nel 2017 ed è solitamente usato sui dispositivi più economici. Questi è possibile trovarli in commercio nei paesi emergenti o in quelli in cui ampie fasce della popolazione non possono permettersi neanche l’acquisto di uno dei telefoni Android più economici che ci siano.

Tra questi ci sono l’India (dove KaiOS è al secondo posto dei sistemi operativi più usati prima di Apple), l’Africa, l’Indonesia, il Messico, il Brasile e il Medio Oriente. Anche in Europa esistono in commercio dispositivi che montano questo sistema operativo: uno è il Nokia 8110.

Contenuto bloccato: accettare utilizzo dei cookie e ricaricare la pagina per visualizzarlo
Contenuto bloccato: accettare utilizzo dei cookie e ricaricare la pagina per visualizzarlo
Nokia 8110 (Foto: Wikimedia Commons)
Nokia 8110 (Foto: Wikimedia Commons)

KaiOS e smartphone economici

Si tratta di cellulari il cui costo si aggira tra i 20 e i 100 euro e che possono restare in standby fino a 30 giorni. Il loro utilizzo è riservato agli anziani (grazie alla comoda tastiera numerica fisica) oppure ai bambini che vogliono ricevere il loro primo telefono (sul dispositivo sono installati anche i giochi, compreso lo storico Snake presente sui Nokia).

Il cellulare può essere sfruttato anche da chi non ha eccessive pretese per quanto concerne la tecnologia, oppure da chi in spiaggia o magari in campeggio non vuole rischiare di portare con sé un vero e proprio tesoro (a tal proposito ricordiamo che esistono infatti numerosi smartphone per i quali si è disposti a pagare anche 1.000 euro).

Le caratteristiche degli apparecchi KaiOS sono le seguenti:

Contenuto bloccato: accettare utilizzo dei cookie e ricaricare la pagina per visualizzarlo
Contenuto bloccato: accettare utilizzo dei cookie e ricaricare la pagina per visualizzarlo
  • dual sim
  • possibilità di usare la connessione 4G
  • autonomia superiore alla settimana
  • fotocamera pessima
  • tastierino numerico con T9.

App disponibili per KaiOS

Se fino a poco tempo fa una delle lamentele più frequenti riguardava la mancanza di WhatsApp, ora questo problema è stato finalmente risolto. Sul KaiStore è possibile trovare anche altre applicazioni: oltre a Twitter e Facebook Lite nominate precedentemente, ci sono Google Assistant, Google Maps, YouTube, un browser basico, numerosi giochi passatempo e varie app per inviare e ricevere e-mail (dato il tipo di cellulari, si tratta però per lo più di strumenti ingestibili).

Il fatto che KaiOS sia montato su più di 100 milioni di dispositivi attivi in tutto il mondo rende questo sistema operativo molto interessante agli occhi degli sviluppatori. Ecco spiegata l’importanza della disponibilità di WhatsApp anche per questa piattaforma e l’ipotesi della reperibilità di altre app che non tarderanno ad arrivare.

TAG

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.

Fai conoscere la tua applicazione

Condividi l'articolo con i tuoi amici



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Potrebbe anche interessarti

Telegram, nuove emoji animate
icona app

Blog

Telegram, ecco le nuove emoji animate

Nella dura lotta tra Telegram e WhatsApp, la prima mira da sempre a differenziarsi rispetto…

Google Play Store, nuovo programma ricompense per gli utenti
icona app

Blog

Play Store: Google vuole pagare gli utenti per scovare anomalie nelle app

Il Play Store di Google non sta vivendo periodi felici. Tra applicazioni che raccolgono e…

rolltheball
icona app

Blog

I migliori rompicapi Android da scaricare su Play Store

Tutti i giochi presenti sul Play Store sono sicuramente divertenti. Alcuni di questi, però, sono…

Iscriviti alla Newsletter