WhatsApp, in arrivo nuovi aggiornamenti
icona app

Blog
giorno commenti 0 visite 226

WhatsApp, cosa cambia con i nuovi aggiornamenti in arrivo

Per l’app di messaggistica per eccellenza i prossimi mesi saranno ricchi di aggiornamenti che ne miglioreranno le funzionalità. Saranno probabilmente rilasciati entro la fine dell’estate (questa è la speranza); per alcuni l’implementazione è stata annunciata da tempo (uno tra tutti la modalità scura dell’interfaccia, attesa da almeno un paio di mesi ma non ancora sviluppata del tutto a causa di alcuni bug), mentre altri sono al momento ancora in fase di test.

Cosa riserveranno quindi le settimane a venire? Di sicuro 5 novità WhatsApp che elenchiamo di seguito:

  1. la dark mode
  2. il codice QR con cui identificare l’utente
  3. la pubblicità all’interno degli stati personali
  4. la possibilità di nascondere gli stati
  5. il doppio controllo prima di procedere con l’invio di un’immagine.

Si tratta di funzionalità al momento disponibili solo nella versione beta di WhatsApp per piattaforma Android e iOS, ma se i test dovessero andare a buon fine saranno certamente visibili anche nella versione ufficiale. Vediamo quali saranno le novità e cosa cambierà per WhatsApp con i nuovi aggiornamenti. Meglio non farsi cogliere impreparati.

WhatsApp cambia volto con la modalità scura

Gli sviluppatori ci stanno lavorando da mesi, e questa è sicuramente la novità più importante. La dark mode permetterà di cambiare i colori dell’interfaccia, così da usare l’app con un tema diverso: al posto del verde e del bianco saranno utilizzati il nero e il grigio, rispettando le caratteristiche della modalità notte. A cosa servirà questo cambiamento? A far sì che gli utenti possano usare l’app durante le ore notturne senza stancare gli occhi e a ridurre il consumo di batteria.

Codice QR per identificare l’utente

Così come accade su Messenger e su Instagram, anche WhatsApp implementerà il codice QR univoco per ciascun utente. Per far sì che una persona aggiunga il nostro numero su WhatsApp, dovrà semplicemente scansionare il codice QR attraverso la schermata apposita dell’app. Una funzione comoda con cui salvare un contatto senza doverlo inserire manualmente nella rubrica del telefono. Il QR code sarà inserito all’interno della sezione Profilo e per crearlo sarà necessario un solo tap sullo schermo.

Pubblicità in arrivo dal 2020

Se si trattasse di fake news ne saremmo tutti contenti, invece non è così, perché la notizia annunciata è chiara: su WhatsApp arriverà la pubblicità, ma solo all’interno degli stati personali. Gli sviluppatori hanno voluto rassicurare gli utenti, sottolineando come la pubblicità non sarà invasiva e presenterà caratteristiche simili a quella delle storie di Instagram.

Inizialmente il suo arrivo sull’app era stato annunciato per il primo trimestre del 2019, ma la novità sarà invece attiva a partire dal 2020; nel corso di questo periodo gli sviluppatori saranno all’opera affinché la presenza futura degli annunci pubblicitari possa risultare meno fastidiosa possibile. Questo è il motivo per il quale probabilmente avrebbero deciso di farli comparire solo nello stato, e più precisamente all’interno delle foto a scomparsa pubblicate dagli utenti (saranno inoltre visibili a tutto schermo). Importante è quindi la notizia dell’assenza di pubblicità nelle chat private con familiari e amici. Per fortuna questa sezione sarà risparmiata.

Nascondere lo stato di WhatsApp

Con lo stato di WhatsApp c’è un rapporto di odio e amore: per alcuni è la funzionalità più amata, altri invece riescono a tollerarla davvero poco. Aggiunto solo da qualche anno, lo stato consente agli utenti di condividere card colorate o foto che restano visibili per 24 ore (così come accade per le storie di Instagram) prima di scomparire del tutto. La foto pubblicata negli stati può essere scattata o scelta tra le immagini già presenti in galleria; la si può personalizzare e poi condividere, rendendola fruibile a tutti quelli che hanno il nostro numero di telefono su WhatsApp.

Se tutti sapessero usare questa funzione, non ci ritroveremmo a veder condivise decine di immagini temporanee inutili. In seguito alla lamentela espressa da molti utenti circa il fastidio di imbattersi spesso in contenuti simili, gli sviluppatori di WhatsApp hanno così deciso di intervenire implementando una nuova funzionalità con cui sarà possibile nascondere lo stato WhatsApp dei contatti presenti nella propria lista.

Per attivarla basterà entrare nella sezione Stato (posta accanto a Chat) e fare click sul pulsante “Nascondi” che si troverà in basso a destra. Così facendo, ogni immagine pubblicata dai nostri amici scomparirà e non saremo più costretti a incappare nelle loro immagini (obbligandoci a vederle o scorrerle) quando entreremo nella sezione Stato.

Doppio controllo prima dell’invio delle immagini

Ti è mai capitato di inviare una foto alla persona sbagliata? Può succedere a chiunque, viste le numerose chat aperte. Il rischio diventa maggiore se dovessimo condividere contenuti riservati o di lavoro (immagini o documenti) a contatti che nulla hanno a che vedere con quello che abbiamo inviato.

La funzionalità del doppio click non rivoluzionerà di certo l’applicazione, ma rappresenterà un valido aiuto per tutti gli utenti distratti, proteggendoli da azioni simili affinché questi errori non si verifichino più. Col doppio controllo prima di confermare l’invio di un’immagine a un nostro contatto, sulla schermata di WhatsApp vedremo due icone: in alto a sinistra ci sarà la classica icona con la foto profilo, in basso a sinistra comparirà invece una piccola scritta con il nome della persona a cui stiamo mandando il contenuto multimediale.

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Condividi l'articolo con i tuoi amici


Fai conoscere la tua applicazione



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Potrebbe anche interessarti

Snapchat, nuovo filtro "Time Machine" in stile FaceApp
icona app

Blog

Snapchat: “Time Machine” è il nuovo filtro in stile FaceApp

Vuoi sapere come sarai tra 20 anni o ricordare com’eri 10 anni fa? Questa tua curiosità può essere soddisfatta usando FaceApp, la famosa app di photo editing di origine…

muoversi in auto
icona app

Blog

App per muoversi in auto, qual è la migliore?

Capita a molti di doversi spostare da una zona all’altra, soprattutto nelle grandi città dove le distanze sono maggiori. Come fare? Ci sarebbero i mezzi pubblici, ma magari la…

WhatsApp Payments, come funziona
icona app

Blog

WhatsApp Pay: come fare pagamenti e bonifici tramite chat

Su WhatsApp sarà possibile effettuare pagamenti e bonifici. Il nuovo sistema, noto come WhatsApp Payments (o WhatsApp Pay), è in fase di sperimentazione già dal mese di febbraio e…

Iscriviti alla Newsletter