Spotter, app per parcheggio
Spotter

AppUtility
giorno commenti 0 visite 360

Spotter, l’app per trovare parcheggio e ottenere ricompense

Usare la propria auto per raggiungere una destinazione in città può rivelarsi un’esperienza traumatica quando si ha la necessità di trovare parcheggio. Ti è mai capitato di arrivare in centro e di non sapere dove parcheggiare? Sicuramente tantissime volte, e in ognuna di quelle occasioni hai dovuto girare e rigirare per il quartiere alla ricerca del posto auto perfetto.

Da oggi puoi combattere lo stress installando sul tuo smartphone Spotter, un’app di social parking che ti aiuta a risparmiare tempo e denaro grazie alla collaborazione tra gli automobilisti, e salvaguardare l’ambiente riducendo l’emissione di CO2. È arrivato il momento di conoscere la nuova arrivata nel panorama delle applicazioni per piattaforma Android e iOS.

Spotter cos’è

Spotter è un’innovativa app per parcheggio sviluppata da tre ragazzi italiani per cercare di ribaltare le statistiche poco confortanti sulla situazione dei parcheggi in una delle città più trafficate e dinamiche d’Italia. Stiamo parlando di Milano, il centro urbano da cui parte il progetto pilota di Spotter.

Analizzando la questione dei posti auto milanesi, è emerso che solo per la ricerca del parcheggio si spende in media circa un quinto del tempo, andando così a incidere negativamente sull’ambiente, sulla qualità della vita e sul portafogli dei guidatori (per via del consumo eccessivo di carburante). Quello dei parcheggi, d’altronde, è per gli italiani il secondo problema più sentito per quanto concerne il tema della mobilità cittadina.

Punto di forza dell’applicazione è la condivisione delle informazioni tra gli automobilisti: potrai conoscere se un posto in strada si è liberato grazie alla segnalazione fatta dagli altri utenti di Spotter.

Spotter: segnala il tuo parcheggio agli automobilisti
Spotter: segnala il tuo parcheggio agli automobilisti

Spotter come funziona

Lo scopo dell’app è quello di rendere più efficiente la ricerca del parcheggio in strada, riducendo stress e inquinamento. Dopo averla installata sul tuo cellulare e creato il tuo account, puoi usare l’applicazione per cercare o cedere un parcheggio. Come funziona, quindi, nello specifico? La piattaforma si basa su un modello di business win win.

Spotter, come funziona
Spotter, come funziona
  1. L’automobilista che lascia libero il parcheggio condivide la propria posizione mettendo un segnaposto su Spotter.
  2. Così facendo, riceve una ricompensa dal guidatore che parcheggia al suo posto grazie alla segnalazione ricevuta.
  3. Questa ricompensa avviene sotto forma di punti fedeltà chiamati “sPoints”. Questi possono essere utilizzati per ottenere gift cards e buoni Amazon, oppure essere convertiti in “seSterzi” (la valuta in-app di Spotter).
  4. I seSterzi possono essere usati per richiedere informazioni sui posteggi agli altri automobilisti.
  5. Il parcheggio può essere ricercato impostando vari parametri di ricerca, come gli orari e le dimensioni minime.
Spotter: scegli dove parcheggiare
Spotter: scegli dove parcheggiare

Ricompense, community e social rating

L’app prevede delle ricompense per gli utenti più onesti in base alle informazioni da loro condivise con gli altri automobilisti. La piattaforma si basa, quindi, sulla collaborazione tra guidatori, che diventano così parte integrante di una grande community smart e green.

Leggi anche: myCicero, l’app per pagare parcheggio e mezzi pubblici con un click

Ad ogni utente è associato un rating: più questo è alto, più sale la possibilità di ottenere promozioni esclusive; se basso, si rischia invece di essere perfino esclusi dalla piattaforma. Occorre, dunque, attenersi a un preciso codice di comportamento che consiste nel rendersi sempre riconoscibile all’automobilista che ha richiesto il posto auto prima di partire.

Video dell’applicazione

Contenuto bloccato: accettare utilizzo dei cookie e ricaricare la pagina per visualizzarlo

Scarica l’app

L’app è disponibile gratuitamente su Play Store e Apple Store. Accedi al tuo store di riferimento e scarica l’applicazione con un semplice click.

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Condividi l'articolo con i tuoi amici


Fai conoscere la tua applicazione



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Potrebbe anche interessarti

LastPass, cos'è e come funziona
Lastpass Password Manager

AppUtility

LastPass, l’app per gestire e conservare le password

Ti sei mai chiesto a quanti siti sei iscritto e quante password diverse hai dovuto inserire per poter usufruire dei vari servizi? Tantissimi, come d’altronde chiunque di noi. Codici…

myMail, cos'è e come funziona
myMail

AppPosta

myMail, gestisci i tuoi account di posta in un’unica app

Se oltre a Gmail e Microsoft Outlook hai la curiosità di conoscere altre app di posta elettronica che possano rappresentare una valida alternativa alle due applicazioni e-mail più famose,…

Obbligo o Verità, il gioco delle feste
Obbligo o verità

AppGiochi

Obbligo o Verità, il famoso gioco delle feste in un’app

Avresti mai immaginato di imbatterti nel formato app di uno dei giochi più famosi di sempre? Chissà quante volte nel corso delle tue spensierate serate adolescenziali ti sarai ritrovato…

Iscriviti alla Newsletter