PlantNet, come funziona
PlantNet

AppUtility
giorno commenti 0 visite 439

PlantNet, lo Shazam per identificare le piante

Se non sei un appassionato di botanica è difficile che tu possa conoscere tutte le piante su cui posi lo sguardo. Ecco che la tecnologia giunge ancora una volta in tuo aiuto mettendo a tua disposizione un’app che potrebbe ricordare Shazam nel suo funzionamento, ma che è interamente dedicata al mondo delle piante.

L’applicazione di cui vogliamo parlarti in quest’articolo si chiama PlantNet e ti aiuta a identificare le piante partendo da una foto scattata alle foglie o ad altri elementi che la contraddistinguono. Sei curioso di scoprire come funziona PlantNet? Perfetto, allora non ti resta che proseguire nella lettura.

Cos’è PlantNet

PlantNet è un’applicazione con la quale puoi raccogliere, annotare e ricercare le immagini, al fine di individuare le piante di cui vuoi conoscere tutti i dettagli. È stata creata nell’ambito di un progetto finanziato dalla Fondazione Agropolis e sviluppata da un consorzio di cui fanno parte vari scienziati provenienti da IRD, INRA, INRIA, CIRAD e la rete Tela Botanica.

Il sistema di supporto su cui si basa l’applicazione consente l’identificazione automatica delle piante mettendo a confronto la foto scattata e le immagini contenute all’interno di un database botanico. I risultati restituiti dall’app sono usati per trovare il nome preciso della pianta in questione.

PlantNet, lo Shazam delle piante
PlantNet, lo Shazam delle piante

Gli sviluppatori sottolineano come l’app funzioni su più di 3.700 specie di piante selvatiche della flora francese, ma il numero può evolversi in seguito alla collaborazione di chi vuol contribuire al progetto mediante la condivisione delle proprie osservazioni attraverso l’apposito pulsante “Contributo”. Ad essere escluse dall’identificazione sono, invece, le piante ornamentali o orticole.

Come funziona PlantNet

Il meccanismo d’azione di PlantNet presenta una similarità con quello di Shazam, l’app musicale con cui puoi rintracciare titolo e cantante di un brano mediante semplice ascolto. Nel caso di PlantNet l’identificazione avviene immortalando in uno scatto un particolare della pianta di cui vogliamo conoscere i dettagli. Basterà poi caricare la foto sulla piattaforma e attendere che l’app restituisca i risultati più attendibili.

Leggi anche: Magnus, l’app in stile Shazam dedicata all’arte

Affinché l’applicazione funzioni al meglio, conviene fotografare un organo o una parte precisa della pianta; saranno forniti risultati più rilevanti se ad essere fotografate saranno per esempio le foglie di un albero poste su uno sfondo uniforme.

Video dell’applicazione

Premi play per guardare il video dedicato alla presentazione dell’app:

Contenuto bloccato: accettare utilizzo dei cookie e ricaricare la pagina per visualizzarlo

Scarica l’app

L’applicazione puoi trovarla gratuitamente su Play Store e Apple Store. Per scaricarla, ti basta accedere al tuo store di riferimento e fare click sul pulsante apposito.

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Condividi l'articolo con i tuoi amici


Fai conoscere la tua applicazione



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Potrebbe anche interessarti

Come funziona Tinder, app per incontri
Tinder

AppSocial

Tinder, l’app per incontrare persone e trovare l’anima gemella

Trovare la propria anima gemella tra 7,7 miliardi di persone nel mondo non è certamente un gioco da ragazzi. Ogni giorno qualcuno si innamora di un altro con la…

mywind
MyWind

AppUtility

MyWind, consulta la tua offerta e il tuo traffico residuo

Se sei un cliente Wind, non puoi non avere sul tuo smartphone MyWind, l’applicazione ufficiale che ti permette di consultare in tempo reale la tua offerta attiva e il…

Pocket, come funziona l'app
Pocket

AppIntrattenimento

Pocket, leggi dopo quello che salvi ora

La lista dei tuoi siti e articoli preferiti continua a riempirsi senza sosta. Hai una miriade di contenuti che non vedi l’ora di leggere al momento giusto, ma che…

Iscriviti alla Newsletter