Google unifica app di messaggistica
icona app

Blog
giorno commenti 0 visite 46

Tutte le app di messaggistica in una: Google ci riprova

Google ha deciso di sfidare apertamente WhatsApp e Microsoft Team riprogettando Gmail per la G-Suite (ossia gli account business a pagamento di Big G). In che modo? Unificando in una grande app tutte le applicazioni di messaggistica di sua proprietà: Gmail, Rooms, Meet e Chat.

Stiamo parlando di una novità in “early access preview”, cioè non ancora disponibile per tutti gli account G-Suite, ma che sarà fruibile pubblicamente entro fine anno. La decisione di unificare tutte le applicazioni di messaggistica in un’unica piattaforma è stata presa da Javier Soltero, un ex consulente Microsoft acquisito da Google lo scorso novembre proprio per riordinare le sue app e integrarle tra loro in un’unica applicazione a disposizione degli utenti a pagamento.

Stando alla situazione attuale, le app di messaggistica di cui è proprietario il colosso californiano hanno funzioni a sé e non lavorano insieme. Questo significa che le notifiche di Gmail restano attive pur disattivando quelle relative per esempio a Meet. Con l’unificazione sarà invece possibile automatizzare il processo di comunicazione tra le varie applicazioni e fornire agli utenti dei servizi integrati. Cerchiamo di saperne di più.

Google al lavoro su una nuova app chat

Per evitare che gli utenti saltino da un’app all’altra aprendo sul cellulare o sul desktop del PC più applicazioni contemporaneamente, Google ha deciso di mettersi all’opera per inserire in un’unica app tutti i servizi di messaggistica di sua proprietà.

Dal computer il cambiamento sarà visibile sul desktop sotto forma di varie colonne: una ospiterà la chat, un’altra un documento e nell’ultima sarà visualizzabile una video chat di Google Meet. Per quanto riguarda le notifiche, saranno finalmente accorpate, senza aprire varie app diverse.

L’obiettivo di Google è incentivare l’uso di piattaforme come Meet e Rooms, affinché l’organizzazione del lavoro possa risultare più semplificata per i clienti di G-Suite già abituati a usare i prodotti di Big G. Gli altri utenti potrebbero al contrario mostrarsi infastiditi per l’ennesima modifica non desiderata nelle app Google di messaggistica e ottimizzazione del lavoro.

Tutti gli articoli su →

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Condividi l'articolo con i tuoi amici


Fai conoscere la tua applicazione



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Potrebbe anche interessarti

applicazioni come spotify
icona app

Blog

3 applicazioni come Spotify. Qual è l’alternativa migliore?

Se si vuole ascoltare musica in streaming, l’applicazione più scaricata è sicuramente Spotify. Ma su internet sono molte le ricerche del tipo “come ascoltare musica in streaming” oppure “applicazioni…

Android 11 e privacy
icona app

Blog

Android 11 ci proteggerà dalle app spione

Android 11 proteggerà maggiormente la nostra privacy andando ad agire sui permessi concessi alle applicazioni. Rispetto a quanto è già possibile fare con Android 10, la nuova versione del…

eSIM, quando in Italia
icona app

Blog

eSIM: cosa sono, come funzionano e quando in Italia

Dopo la loro prima comparsa in America nel 2014 (sugli iPad Air 2 della Apple), anche in Italia stanno per fare il loro ingresso le eSIM, le nuove schede…

Iscriviti alla Newsletter