Google Maps, come segnalare incidenti e ostacoli
icona app

Blog
giorno commenti 0 visite 2721

Google Maps, ecco come segnalare incidenti e pericoli

Google Maps continua ad evolversi, contemplando al suo interno funzioni sempre più innovative e utili. Il nuovo aggiornamento rilasciato dal grande colosso californiano importa nell’app una funzionalità pensata sia per dispositivi Android che iOS (finora esclusi dalla possibilità di accedere a queste opzioni): si tratta di un miglioramento di una funzione preesistente (disponibile per Android da alcuni mesi e già presente su Waze), ovvero quella che permette di essere avvisati in caso di incidenti stradali, traffico e rallentamenti lungo il tragitto indicato dal navigatore GPS.

Con l’ultimo update gli utenti possono segnalare incidenti, pericoli, autovelox, lavori in corso o strade chiuse attraverso nuove modalità. L’intento di Big G è quello di semplificare la vita degli automobilisti alla guida, affinché la tecnologia funga da valido supporto in caso di pericoli o interruzioni di vario tipo.

Il sistema per le segnalazioni, quindi, si snellisce consentendo anche ai possessori di iPhone di rimanere costantemente aggiornati sulle condizioni del traffico e sulla situazione delle varie strade, così da poter programmare gli spostamenti in maniera più ponderata e scegliere di deviare il percorso qualora fosse necessario.

Quattro tipi di ostacoli

Con la nuova funzionalità sarà possibile effettuare quattro tipi di segnalazioni:

  • cantieri in corso
  • oggetti pericolosi sulla strada
  • corsie chiuse
  • veicoli fermi in avaria.

Per segnalare l’ostacolo nel quale ci si è imbattuti bisognerà premere sull’icona situata nella parte destra della schermata di navigazione dell’applicazione, facilmente riconoscibile per la sua forma a fumetto e il simbolo “+” posto accanto. Una volta raggiunta la zona d’interesse, ovvero quella in riferimento alla quale vogliamo compiere la segnalazione, non ci resterà che selezionare il tipo di informazione che vogliamo inviare: non solo incidenti, quindi, ma qualunque tipo di interruzione incontrata, inclusi autovelox e incolonnamenti di auto lungo il medesimo tratto di strada da noi percorso.

Come funzionerà il nuovo sistema

Ogni segnalazione sarà visualizzata sulla mappa degli altri utenti nel momento in cui saranno prossimi al luogo segnalato. Se dovessero essere inviate molteplici segnalazioni di strada chiusa o incidente, Google Maps consiglierà un percorso alternativo così da arrivare a destinazione aggirando l’ostacolo.

Le segnalazioni non sono infinite, questo significa che ogni utente può inviarne una al giorno. Come mai l’azienda di Mountain View abbia deciso di fissare questo limite può essere spiegato adducendo come motivazione il fatto che ad avere la priorità deve essere l’attenzione alla strada, quindi meno possibilità di distrazioni vi sono, incluso l’uso del cellulare per compiere continue segnalazioni, più sicura potrà risultare la guida di tutti gli automobilisti.

Tutti gli articoli su →

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Condividi l'articolo con i tuoi amici


Fai conoscere la tua applicazione



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Potrebbe anche interessarti

TikTok, app con più download ad agosto
icona app

Blog

TikTok: app più scaricata al mondo nel mese di agosto

Che fosse amata dai giovanissimi lo sapevamo già, ma che potesse superare addirittura le applicazioni di Facebook non se lo immaginava nessuno. Le app di cui Zuckerberg è proprietario…

Facebook, video brevi come i Reels di Instagram
icona app

Blog

Facebook, in arrivo video brevi come i Reels di Instagram

I Reels di Instagram potranno presto essere visualizzati anche su Facebook. La nuova funzionalità è in fase di test in India e prevede la possibilità di condividere i Reels…

Android 10, smartphone compatibili
icona app

Blog

Android 10: come sarà il nuovo sistema operativo

Nei giorni scorsi Google ha ufficialmente rilasciato Android 10. A beneficiare sin da subito dell’installazione sono gli smartphone Google Pixel, mentre per i cellulari delle altre aziende l’aggiornamento al…

Iscriviti alla Newsletter