Memorie in Google Foto
icona app

Blog
giorno commenti 0 visite 318

Google Foto: nuova funzione chiamata “Memorie”

Google Foto si arricchisce di una nuova funzionalità chiamata “Memorie”. Si tratta di un’evoluzione della precedente funzione nota come “Riscopri questo giorno” e presenta diverse similarità con le storie di Instagram. Nessuno quindi riesce a resistere a una delle mode più diffuse del momento, Google incluso.

Al pari delle Instagram stories, anche le Memorie di Google Foto saranno caratterizzate dalla presenza di alcuni tratti distintivi, prima tra tutti l’icona circolare che comparirà all’interno della galleria fotografica. Per il rilascio della nuova funzionalità in Italia dobbiamo attendere qualche giorno.

Memorie di Google Foto, come funzioneranno

Per poter accedere alla sezione “Riscopri questo giorno”, fino ad ora possono essere percorse tre strade differenti: l’accesso può essere eseguito mediante l’Assistente Google, all’interno dell’applicazione Foto o cliccando sulle notifiche che l’app stessa invia periodicamente.

Leggi anche: Gallery Go è la versione lite di Google Foto

Nel caso della nuova funzione, sarà invece l’intelligenza artificiale di Google a pescare i contenuti dal nostro archivio personale e a scegliere le foto per lei più significative. Devono, però, risalire almeno ad un anno fa.

Ogni utente potrà chiedere a Google Foto di non considerare nella selezione gli scatti di un determinato periodo o quelli in cui è raffigurata una persona specifica (questa sarà riconosciuta grazie agli algoritmi di riconoscimento facciale). Una tecnica infallibile se in Memorie non vuoi vedere fotografie di ex amici o ex partner (comunque contenute all’interno della tua galleria fotografica).

In arrivo una nuova chat

Rispetto al primo rilascio, le Memorie subiranno un’evoluzione: le foto comparse al suo interno potranno essere inviate ai propri contatti privati usando un sistema di chat interno all’applicazione di Google Foto.

Se la nuova funzione può apparire solo come un’operazione nostalgica, l’implementazione della chat ci riporta subito alla realtà: Memorie altro non è che il tentativo di diffondere una nuova funzionalità che riguarda la messaggistica istantanea. Questa sarà integrata nell’app e consentirà la condivisione delle proprie Memorie tramite messaggio privato con tutti i contatti che vogliano (uno o in numero maggiore). Per poter vedere le foto e il messaggio inviato, queste persone dovranno ovviamente avere Google Foto installata sul proprio smartphone; ad avvisarle del contenuto ricevuto sarà presumibilmente una notifica apposita.

L’idea di una chat interna a Google Foto non è stata particolarmente apprezzata. D’altronde, in quanto a sistemi di messaggistica istantanea ideati da Big G, di precedenti esempi fallimentari ne potremmo elencare un bel po’ (due di questi sono stati, per esempio, Hangouts e Google Chat).

Tutti gli articoli su →

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Condividi l'articolo con i tuoi amici


Fai conoscere la tua applicazione



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Potrebbe anche interessarti

Waze rilascia la funzione "Costo pedaggio"
icona app

Blog

Waze, ora puoi conoscere il costo del pedaggio anche in Italia

L’aggiunta della funzionalità “Costo pedaggio” non è una novità per la famosa app di navigazione GPS. Il suo lancio ufficiale è avvenuto già nel corso dello scorso luglio, ma…

App Android con adware
icona app

Blog

Scoperte due app Android infette, ecco quali

Sul nostro blog ne avrai lette tante di notizie relative alle applicazioni malevole ospitate sul Play Store. Purtroppo siamo costretti ancora una volta ad aggiornare l’elenco con due app…

Huawei P40 con HarmonyOS
icona app

Blog

Huawei: nel 2020 il primo smartphone con HarmonyOS

La situazione tra Huawei e gli Stati Uniti resta ancora complessa. Dopo il ban annunciato dal governo Trump (con relativa proroga di 90 giorni) e il divieto per le…

Iscriviti alla Newsletter