Chrome per Android, versione 89 in arrivo
icona app

Blog
giorno commenti 0 visite 340

Chrome, nuova versione per Android in arrivo

Nei giorni scorsi è stata rilasciata la versione beta di Google Chrome, un’azione che preannuncia l’arrivo dell’aggiornamento del browser di Big G per i dispositivi Android con la release numero 89. Alcune novità sono comparse già nella numero 88 e ora è possibile conoscerle eseguendo il download della versione beta di Chrome dal Play Store o da APK Mirror.

I cambiamenti non sono visibili solo dal punto di vista grafico, sono stati infatti apportati anche a livello tecnico, allo scopo di migliorare l’usabilità dell’applicazione e la navigazione su smartphone dei suoi numerosi utenti. Iniziamo a familiarizzare con le novità con le quali avremo presto a che fare.

Chrome per Android, cambiamenti grafici

Il principale cambiamento grafico lo si riscontra nel feed Discover. Quando si apre una nuova pagina, sulla schermata compaiono tutti i contenuti che abbiamo ricercato, ma non più disposti dentro box ben distinti. In questo modo possono essere raggiunti in maniera più agevole, visto l’aspetto più ordinato della sezione.

Cambia veste grafica anche il popup con le informazioni relative al sito che si sta visitando. Grazie al flag “#page-info-discoverability”, ci basta fare tap sull’icona del lucchetto collocata nella barra degli indirizzi per visualizzare sotto forma di elenco tutti i dettagli relativi all’indirizzo web in questione: così facendo, la lettura è decisamente più agevole rispetto all’impostazione precedente.

Chrome per Android, cambiamenti tecnici

Con la versione beta 89 entra in scena la funzione “Privacy Sandbox”, definita da Google come un “ecosistema web rispettoso degli utenti e privato per impostazione predefinita“. In cosa consiste nello specifico? Abilitando questa modalità, non potranno più essere visualizzate e usate a fini di marketing dai siti web e dai vari advertiser le preferenze del singolo utente, ma quelle di gruppi di utenti con interessi simili.

La nuova feature può essere attivata mediante il flag relativo che si trova al link chrome://flags/#privacy-sandbox-settings: in questo modo è possibile vedere tutte le opzioni relative alla privacy che si trovano nella sezione delle impostazioni.

Un’altra novità importante riguarda la possibilità di caricare nativamente determinati tipi di file e formato, come ad esempio quello fotografico AVIF con codifica AV1 e quello XFA per la lettura dei PDF.

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Condividi l'articolo con i tuoi amici


Fai conoscere la tua applicazione



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Potrebbe anche interessarti

Instagram, storie di gruppo
icona app

Blog

Instagram: in fase di test le storie di gruppo

Le Instagram Stories rappresentano una delle caratteristiche vincenti dell’app social più usata di sempre. Poter condividere un video o una foto in grado di scomparire dopo 24 ore ha…

applicazioni come spotify
icona app

Blog

3 applicazioni come Spotify. Qual è l’alternativa migliore?

Se si vuole ascoltare musica in streaming, l’applicazione più scaricata è sicuramente Spotify. Ma su internet sono molte le ricerche del tipo “come ascoltare musica in streaming” oppure “applicazioni…

Su Google Maps arriva Google Traduttore
icona app

Blog

Su Google Maps arriva Google Traduttore

Fine novembre ci riserverà una novità interessante per quanto riguarda il funzionamento di Google Maps. Si tratta di una nuova funzione che migliorerà la mobilità di milioni di viaggiatori…

Iscriviti alla Newsletter