icona app

Blog
giorno commenti 0 visite 263

Che cos’è Phi-3 Mini, la nuova AI “leggera” di Microsoft

Il colosso ha lanciato un nuovo modello linguistico dalle dimensioni ridotte, ma in grado di eguagliare le capacità di sistemi dieci volte più grandi

Microsoft ha lanciato Phi-3 Mini, un modello linguistico di intelligenza artificiale in grado di eguagliare le capacità di Gpt-3.5 di OpenAI nonostante le dimensioni ridotte. Il sistema è il primo di una serie di tre small language model (Slm) che l’azienda ha in programma di distribuire a breve. Phi-3 Mini ha la capacità di comprendere e gestire fino a 3,8 miliardi di parametri o istruzioni complesse, una cifra molto limitata se confrontata per esempio a un sistema come Gpt-3, che è in grado di gestirne ben 175 miliardi. Ciononostante, gli sviluppatori affermano che Phi-3 Mini può fornire risposte comparabili a quelle di un modello dieci volte più grande.

Il team di ingegneri del colosso guidato da Satya Nadella – che a dicembre aveva presentato Phi-2 – sostiene che di aver adottato un nuovo approccio più efficiente e intelligente all’AI. Eric Boyd, vicepresidente della Azure AI platform di Microsoft, ha dichiarato a The Verge che Phi-3 Mini ha le stesse capacità di Gpt-3.5 “solo in un formato più piccolo”, garantendo però un costo di gestione inferiore e la possibilità di funzionare al meglio anche su dispositivi meno potenti di un pc, come smartphone e laptop.

Per ottenere questo risultato Microsoft si è ispirata al modo in cui imparano i bambini. Infatti Phi-3 Mini ha acquisito e affinato le proprie conoscenze attraverso storie e libri per l’infanzia, caratterizzati da frasi semplici che affrontano argomenti più ampi e complessi. Boyd ha spiegato che “non esistevano abbastanza materiali letterari per i bambini, quindi abbiamo preso un elenco di oltre 3000 parole e abbiamo chiesto a un modello linguistico di grandi dimensioni di creare libri per bambini“. Il materiale è stato utilizzato per addestrare Phi-3 Mini.

L’obiettivo del nuovo Sml di Microsoft è quello di fornire risposte basate su conoscenze generali, migliorando così i precedenti modelli Phi-1 e Phi-2. La terza generazione dell’AI di Microsoft offre un netto miglioramento nella capacità di risoluzione dei problemi e un livello di ragionamento superiore.

Phi-3 Mini è disponibile su Azure, Hugging Face e Ollama. Con il nuovo sistema Microsoft punta soddisfare la domanda di un settore finora poco servito. Sono molte infatti le startup e le aziende nascenti che vorrebbero sfruttare i vantaggi dell’AI, senza però avere l capacità e il budget per gestire algoritmi di grandi dimensioni come Gpt-4. Phi-3 è pensato per offrire a queste realtà una soluzione potente e a basso costo, in grado di funzionare su quasi tutti i dispositivi.

Fonte: Wired.it

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Condividi l'articolo con i tuoi amici


Fai conoscere la tua applicazione



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Potrebbe anche interessarti

icona app

Blog

L’intelligenza artificiale generativa non rivoluzionerà il retail (per adesso)

Dalla personalizzazione dei prodotti all’automazione logistica, l’Ia apre una nuova era del retail, con più efficienza e coinvolgimento. Ma le sfide dell’implementazione e i dubbi sull’utilizzo pratico pongono ancora…

Waze si aggiorna, nuovi Moods
icona app

Blog

Waze si aggiorna, ecco mappe e moods nuovi

Tra i navigatori GPS disponibili sul mercato, Waze è sicuramente uno dei più usati e apprezzati. I download raccolti finora sono infatti più di 130 milioni e il successo…

Google Maps, come segnalare chiusura temporanea attività
icona app

Blog

Google Maps segnala attività al momento chiuse

L’emergenza coronavirus sta interessando il mondo intero e la tecnologia sta fornendo il suo aiuto concreto per migliorare i servizi a disposizione. È il caso di Google Maps che…

Iscriviti alla Newsletter