WhatsApp, addio su alcuni smartphone dall'1 novembre 2021
icona app

Blog
giorno commenti 0 visite 63

WhatsApp, dall’1 novembre non funzionerà più su alcuni telefoni

Da oggi 1 novembre WhatsApp non può più essere usato su alcuni smartphone a causa dell’incompatibilità con l’ultima versione aggiornata dell’applicazione di messaggistica istantanea più utilizzata al mondo.

Contrariamente a quanto si possa pensare, WhatsApp non è un’app eterna. Lo dimostra il fatto che per telefoni con vecchi sistemi operativi l’utilizzo dell’app venga inibito per sempre da un certo punto in poi. In questo caso ad avere la peggio sono gli smartphone con sistema operativo Android 4.0.4, che Google ha rilasciato a marzo 2012 e che è presente su 2-3 milioni di dispositivi nel mondo, inclusa l’Italia.

Su questi smartphone sarà impossibile continuare ad utilizzare WhatsApp, poiché la piattaforma necessita almeno di Android 4.1.

Addio a WhatsApp per quali smartphone

È strano pensare che oggi ci siano persone che usano ancora smartphone del 2012, ma la realtà è che spesso molti dispositivi obsoleti sono presenti nelle nostre case per poterli usare come sostituti temporanei in caso di guasti ai nostri smartphone di ultima generazione.

In queste situazioni ci si ritrova così ad avere tra le mani un dispositivo su cui è quasi sempre impossibile installare app aggiornate all’ultima versione disponibile. Questo è quello che succede con WhatsApp: qualora si fosse costretti a usare uno smartphone con il vecchio sistema operativo Android 4.0.4, dovremmo semplicemente rassegnarci all’idea di non poter utilizzare l’ultima versione di WhatsApp per mancanza di aggiornamenti del sistema operativo stesso.

Come mai WhatsApp non supporta più certi telefoni

Le ragioni sono di due tipi: una di natura economica, l’altra legata alla sicurezza informatica.

Per i produttori di smartphone rilasciare aggiornamenti continui è alquanto dispendioso, per questo i brand non riescono ad essere puntuali nel rilasciare ogni mese un update. I costi sono considerevoli anche per WhatsApp stesso, che non può sviluppare app compatibili con tutte le versioni di Android esistenti al mondo e con tutti i telefoni usati a livello globale. Ecco perché si è costretti ad abbandonare alcuni dispositivi che non possono essere più supportati come dovrebbero.

Non dobbiamo, puoi, dimenticare l’importanza della sicurezza informatica. Sugli smartphone con sistemi operativi obsoleti aumenta considerevolmente il rischio di essere infettati da virus, motivo per cui i vecchi telefoni vengono lasciati fuori dagli ultimi aggiornamenti che WhatsApp può implementare per le varie versioni della sua piattaforma.

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Condividi l'articolo con i tuoi amici


Fai conoscere la tua applicazione



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Potrebbe anche interessarti

Podcast su Amazon Music
icona app

Blog

Podcast su Amazon Music, come ascoltarli

Lo scorso Aprile Amazon ha ufficializzato l’inserimento dei podcast all’interno del suo famoso servizio di streaming musicale. Con Amazon Music è possibile ascoltare il ricco catalogo di podcast offerto…

WhatsApp limita durata video durante la quarantena
icona app

Blog

WhatsApp, video lunghi non più di 15 secondi

Come ben sappiamo, l’emergenza coronavirus sta creando non pochi problemi anche dal punto di vista tecnologico, per via del sovraccarico della rete a causa del maggiore utilizzo della connessione…

Android, nuova funzione per velocizzare il download delle app
icona app

Blog

Android, Google è al lavoro per velocizzare il download delle app

Nel 2021 il download delle app dal Play Store dovrebbe avvenire in maniera più celere. A renderlo possibile sarà una nuova funzionalità alla quale Google sta dedicando parte delle…

Iscriviti alla Newsletter