Babbel, come studiare una lingua da autodidatta
Babbel

AppUtility
giorno commenti 0 visite 1192

Babbel, l’app che ti aiuta a parlare una nuova lingua

Il mondo globalizzato nel quale viviamo è caratterizzato da una marea di lingue e culture diverse. Sarebbe bello riuscire ad apprenderle tutte così da comprendersi in ogni parte del globo, ma l’impresa è talmente utopistica da non rendere necessario neanche il fatto di provarci. Detta così, sembra che tu debba sentirti autorizzato a gettare la spugna, ma il nostro intento, invece, è quello di incoraggiarti facendoti capire come studiare una lingua da autodidatta.

Se destreggiarsi tra tutti gli idiomi ufficiali e minoritari è impossibile, al contrario è assolutamente fattibile riuscire a parlare alcune lingue straniere finora mai studiate. Come? Scaricando sul tuo smartphone una delle più rinomate app per imparare le lingue gratis: il suo nome è Babbel ed è un’applicazione creata da esperti di didattica per aiutarti a comunicare in una nuova lingua sin da subito. Sei pronto a scoprire come funziona? Let’s go.

Babbel, cos’è

Babbel è un’app per studiare le lingue in modo semplice e veloce (il tuo impegno e la tua forza di volontà sono ovviamente la chiave vincente). È vero, ne esistono altre come Duolinguo e HelloTalk, ma la piattaforma di Babbel mette a tua disposizione lezioni dalla durata di pochi minuti grazie alle quali puoi parlare un nuovo idioma con sicurezza. La validità del suo metodo è stata attestata da alcuni ricercatori dell’Università di Yale: nel corso dell’indagine è emerso che la totalità dei partecipanti ha migliorato le proprie competenze orali in soli 3 mesi.

L’applicazione è stata sviluppata da insegnanti di lingue, questo significa che i corsi sono strutturati prendendo in considerazione la lingua madre dell’utente che vuole imparare e il tipo di apprendimento per lui necessario.

In questo modo puoi fare pratica, ad esempio, col francese o una qualunque altra lingua delle 14 supportate sulla piattaforma in tempi rapidi, anche partendo da zero. Tra le lingue disponibili, oltre ovviamente all’italiano, all’inglese e al già citato francese, puoi scegliere di studiare il tedesco, lo spagnolo, il portoghese, l’olandese, lo svedese, il danese, il norvegese, il polacco, il russo, l’indonesiano e il turco.

Babbel, come si impara velocemente una lingua
Babbel, come si impara velocemente una lingua

Babbel, come funziona

Dopo esserti registrato, puoi cliccare sulla sezione “Corsi” per scegliere quale lingua iniziare a studiare e quale livello di corso seguire in base al tuo grado di conoscenza. Esistono, infatti, corsi per principianti e altri dedicati a chi ha un livello intermedio, ma anche quelli speciali utili per chi vuole approfondire tematiche specifiche (espressioni colloquiali, abbreviazioni, ecc.).

Con Babbel puoi:

  • seguire oltre 60.000 lezioni brevi ed efficaci (con relativi contenuti di approfondimento) in ogni momento della giornata, anche offline scaricandole sul tuo dispositivo (smartphone, tablet e PC)
  • accedere a lezioni create ad hoc per varie situazioni d’uso, come viaggi e lavoro
  • svolgere esercizi diversificati per avere una formazione linguistica completa (puoi ascoltare, parlare e scrivere)
  • perfezionare la tua pronuncia grazie alla tecnologia del riconoscimento facciale
  • memorizzare tutto quello che impari (vocaboli, grammatica, ecc.) attraverso la funzione di ripasso
  • imparare la grammatica e le relative strutture grazie a trucchetti suggeriti dall’app.

Quanto costa

La registrazione sulla piattaforma è gratuita. Affinché tu possa appurare l’utilità dell’applicazione, Babbel ti offre una prima lezione di prova, indipendentemente dal corso che vuoi intraprendere.

Per poter invece usufruire delle lezioni nella loro totalità e del materiale didattico fornito durante il corso, a prescindere dalla lingua che decidi di studiare, hai bisogno di sottoscrivere un abbonamento. Puoi rinnovarlo o disattivarlo nel caso non volessi prolungarlo, e ovviamente devi compiere quest’ultima operazione prima che il periodo di pagamento finisca. I costi del servizio variano a seconda del tipo di abbonamento: questo può essere mensile, trimestrale, semestrale o annuale.

Scarica l’app

L’applicazione può essere scaricata gratuitamente dal Play Store o dall’Apple Store. Una volta effettuato l’accesso al tuo store di riferimento, non ti resta che fare click sul pulsante apposito.

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Condividi l'articolo con i tuoi amici


Fai conoscere la tua applicazione



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Potrebbe anche interessarti

DiskUsage, app per liberare memoria
DiskUsage

AppUtility

DiskUsage, l’app per pulire Android e liberare memoria

Le prestazioni del tuo smartphone Android hanno subito un notevole rallentamento nel corso del tempo? Se hai risposto sì, vuol dire che il tuo dispositivo ha bisogno di una…

App IO, come funziona e come funziona il bonus vacanze 2020
IO

AppUtility

Bonus vacanze 2020: IO è l’app per richiederlo

Per quanto durante la pandemia anche il solo sentir parlare di vacanze apparisse un discorso surreale, eccoci, invece, oggi alle prese con la scelta della meta in cui trascorrere…

Too Good To Go in Italia, come funziona l'app
Too Good To Go, l'app contro lo spreco di cibo in città

AppMangiare e bere

Too Good To Go, l’app contro lo spreco di cibo in città

Se vuoi mangiare bene spendendo poco, dando anche un contributo all’ambiente, puoi compiere la tua buona azione quotidiana a pancia piena usando Too Good To Go. L’app di origine…

Iscriviti alla Newsletter