App per creare sticker personalizzati per WhatsApp
icona app

Blog
giorno commenti 0 visite 164

Sticker WhatsApp, cambiamenti in vista per l’app di messaggistica

Gli sticker sono uno degli elementi più amati e utilizzati nelle chat di WhatsApp. Ne vengono inviati a miliardi ogni giorno e ogni utente sa di non poterne fare a meno per comunicare ciò che sente. La loro integrazione è avvenuta a ottobre 2018, per poi aggiungere gli sticker animati a luglio 2020.

Il fatto che siano molto apprezzati ha spinto WhatsApp a implementarne sempre di più anche in vista degli aggiornamenti dell’app. Per questo motivo ha agevolato l’importazione degli sticker consentendo ai suoi utenti di caricarli direttamente nell’applicazione mediante app di terze parti.

Questo, però, si è rivelato un procedimento non semplicissimo, a cui il team di sviluppo ha deciso di rimediare creando un’apposita app per dar vita a sticker personalizzati per WhatsApp. Vediamo in cosa consiste questa novità che non contempla l’uso di tool esterni all’applicazione ufficiale.

Come aggiungere nuovi sticker su WhatsApp

Il nuovo rilascio di WhatsApp non è disponibile per gli utenti di tutto il mondo: al momento l’aggiornamento è attivo solo in India, Indonesia e Brasile e riguarda le versioni beta 2.21.5.6 per i dispositivi Android e 2.21.40 per gli iPhone. Occorre dunque attendere un po’ per veder implementata la novità a livello globale.

Gli utenti di questi Paesi hanno la possibilità di scaricare sui loro smartphone una delle numerose app per creare sticker animati presenti negli store ufficiali: basta creare nuovi set con almeno tre sticker all’interno per importarli su WhatsApp. Gli sticker possono essere creati anche estrapolandoli da un video realizzato con la videocamera del cellulare, rendendo molto più semplice il procedimento.

I file così creati vengono salvati in un formato specifico (.webp), cioè quello che WhatsApp utilizza per i pacchetti di sticker installati sulla piattaforma. Una volta eseguito il salvataggio, è possibile procedere con l’importazione degli sticker dentro WhatsApp così come fanno gli sviluppatori professionali: non occorre compiere, quindi, azioni aggiuntive.

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Condividi l'articolo con i tuoi amici


Fai conoscere la tua applicazione



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Potrebbe anche interessarti

WhatsApp Payments, come funziona
icona app

Blog

WhatsApp Pay: come fare pagamenti e bonifici tramite chat

Su WhatsApp sarà possibile effettuare pagamenti e bonifici. Il nuovo sistema, noto come WhatsApp Payments (o WhatsApp Pay), è in fase di sperimentazione già dal mese di febbraio e…

Netflix, nuova funzione "Shuffle"
icona app

Blog

Netflix, ecco la nuova funzione “Shuffle”

Avete mai usato la funzione “Shuffle” su Spotify? A breve sarà possibile usufruirne anche su Netflix, la famosa piattaforma per guardare film e serie TV in streaming in qualunque…

Instagram, QR Code per condividere account
icona app

Blog

Vuoi condividere il tuo profilo Instagram? Usa il QR Code

Arriva dal Giappone una funzione che promette di facilitare la condivisione del proprio profilo Instagram mediante il QR Code generato dall’account. Il Nametag si evolve per far spazio, infatti,…

Iscriviti alla Newsletter