Android, in arrivo la modalità Focus
icona app

Blog
giorno commenti 0 visite 349

Android, in arrivo modalità “Focus” per distrarsi meno

All’appello tra le aziende volte a promuovere e garantire il benessere digitale non poteva di certo mancare Google. Il colosso californiano ha reso disponibile una nuova funzione volta proprio a migliorare l’impatto della tecnologia sulla nostra vita quotidiana: stiamo facendo riferimento alla cosiddetta “Focus Mode”, la modalità grazie alla quale è possibile silenziare le applicazioni che ci distraggono maggiormente durante la giornata, nel corso delle nostre attività lavorative o semplicemente quando vogliamo risposarci.

La fase di test è finalmente volta al termine, quindi questo significa che è possibile farne uso. Precisamente dove? Al momento solo negli Stati Uniti e per gli smartphone con sistema operativo Android 9 Pie e Android 10, ma in Italia non tarderà ad arrivare, occorre solo avere un po’ di pazienza. Cerchiamo di conoscere meglio le potenzialità della nuova modalità “Focus”.

In cosa consiste la “Focus Mode”

L’obiettivo è quello di eliminare il più possibile tutte quelle distrazioni che possono inficiare il rendimento sul luogo di lavoro e a scuola. Grazie a questa funzionalità si può infatti stoppare per un certo lasso di tempo app specifiche (e relative notifiche), così da mantenere alta la concentrazione quando è necessario focalizzarsi.

Inizialmente creata per aumentare la produttività lavorativa, può essere in realtà utilizzata anche per rilassarsi, per concedersi un momento di pausa dalla tecnologia quando sullo schermo del nostro smartphone non facciamo altro che vedere notifiche relative ai social o di messaggi ricevuti in chat (basti pensare a quelli di WhatsApp).

Leggi anche: Boosted, l’app per gestire il tempo ed essere più produttivi

Perché questa modalità è utile

Ad essere sinceri non si tratta di una funzione innovativa, possiamo infatti disattivare le notifiche delle singole applicazioni in altri modi, ma è comoda perché ora ci basta semplicemente un click per farlo. Per di più in modo automatico, attivandola affinché agisca in orari ben precisi, per esempio durante le ore lavorative o nel weekend. La modalità “Focus” può essere utile anche prima di una riunione oppure in vista del fatto che dobbiamo guidare e non possiamo essere distratti da notifiche di vario tipo.

Come funziona e come attivare la modalità “Focus”

Per visualizzare le opzioni della modalità “Focus” occorre entrare nelle impostazioni dell’applicazione Benessere digitale e Controllo genitori. Se quest’app è stata aggiornata, contiene al suo interno la tab “Focus Mode”: qui è possibile selezionare:

  • le app da silenziare (se dovessimo provare a riattivare una di queste, un pop-up ci ricorderà che l’applicazione incriminata non può essere utilizzata perché inserita nella lista nera)
  • gli orari durante i quali far partire il blocco
  • cliccare su “Take a break” per attivare la modalità “Focus” per 5, 15 o 30 minuti.

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Condividi l'articolo con i tuoi amici


Fai conoscere la tua applicazione



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Potrebbe anche interessarti

Come installare app di Google su Huawei Mate 30 Pro
icona app

Blog

Come installare app di Google su Huawei Mate 30 Pro

Se il ban di Trump non fosse mai stato attuato, a quest’ora non saremmo qui a parlare della guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti. Il divieto imposto dal…

Android, come registrare le chiamate
icona app

Blog

Android, in arrivo funzione nativa per registrare chiamate

La registrazione delle telefonate era una delle funzioni più utili di cui gli utenti Android potessero disporre. Peccato che questa sia stata di default fino alla versione 8 del…

App controllo assicurazione e revisione online gratis
icona app

Blog

Controllo assicurazione auto: quali sono le 2 app migliori

Lo sai che in Italia ci sono circa 4 milioni di veicoli senza copertura assicurativa? Lo rivela l’ANIA (Associazione Nazionale fra le imprese assicuratrici), e a questo dato allarmante…

Iscriviti alla Newsletter