Amazon Dating, come trovare l'anima gemella
icona app

Blog
giorno commenti 0 visite 1351

Amazon Dating: come trovare l’anima gemella acquistandola

Tinder e le varie app per incontri ti hanno profondamente deluso e sei alla ricerca di un nuovo servizio che ti aiuti nella ricerca del tuo partner dei sogni? Bene, sei capitato nell’articolo giusto, perché stiamo per presentarti Amazon Dating, una piattaforma sulla quale puoi trovare la tua anima gemella in modo davvero alternativo: pagandola. Ispirandosi all’e-commerce più famoso che esista, Amazon, propone ragazzi e ragazze da acquistare come fossero libri o videogiochi da avere assolutamente tra le mani.

Niente paura, si tratta ovviamente di una parodia, un’idea partorita dalle menti geniali di Thinko, Ani Acopian e Suzy Shinn: così come dichiarato durante il Mashable, in qualità di «grandi fan di Amazon e degli appuntamenti» non potevano far altro che creare un servizio che unisse entrambi gli aspetti. Se San Valentino è alle porte e siamo qui a parlarvi di Amazon Dating un motivo ci sarà… Dai, proviamo a soddisfare qualche curiosità in merito.

Amazon Dating, come funziona

Su Amazon Dating non si acquistano prodotti tecnologici o vestiti, ma persone reali con le quali trascorrere una giornata o una serata all’insegna del romanticismo. Per ogni persona è possibile visualizzare prezzo, descrizione e recensioni (anche relative alle “performance”); puoi fare anche ricerche specifiche in base all’altezza e al tipo di linguaggio usato.

Amazon Dating: vuoi acquistare la tua anima gemella?
Amazon Dating: vuoi acquistare la tua anima gemella?

Dopo Facebook Dating non è che si sentisse davvero la mancanza di un altro sito di incontri come Amazon Dating. Il mondo della tecnologia, però, si evolve ed ecco sbarcare novità che possono apparire surreali. Ma funziona davvero? La risposta è contenuta nelle faq del sito e no, ovviamente il servizio non è reale.

L’ironia è l’elemento vincente

Le creatrici di Amazon Dating hanno sottolineato che si tratta di un progetto ironico, ma lo scherzo non ha comunque impedito loro di curare tutti i dettagli affinché l’anima di Amazon trasparisse chiaramente: per esempio, anche su Amazon Dating ci sono i “prodotti più venduti” o le “offerte del giorno”, ed è prevista anche la consegna gratuita con Prime entro 24-48 ore.

La gamma di età dei possibili partner disponibili è vasta: si spazia dai giovani di 18 anni, in vendita a 4,99 dollari, agli anziani (come Teddy di 87 anni, acquistabile al prezzo di 19,49 dollari).

Amazon Dating, anche i partner anziani tra i "prodotti" disponibili
Amazon Dating, anche i partner anziani tra i “prodotti” disponibili

Sulla piattaforma ci sono anche altri contenuti bizzarri: cliccando su “Don’t See What You’re Looking For?” si finisce su Netflix, mentre facendo tap su “Prime Video” si viene buttati su Chatroulette. Un’altra chicca? Se selezioni la voce “La tua ultima relazione” puoi ascoltare il brano Toxic di Britney Spears.

Tutti gli articoli su →

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Condividi l'articolo con i tuoi amici


Fai conoscere la tua applicazione



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Potrebbe anche interessarti

Google Maps, modalità scura in arrivo
icona app

Blog

Google Maps, modalità scura anche per il navigatore GPS di Big G

Dopo applicazioni come Instagram e WhatsApp, ora è la volta di Google Maps: la modalità scura, ormai sdoganata con il rilascio ufficiale di Android 10, potrà essere attivata anche…

TikTok, app con più download ad agosto
icona app

Blog

TikTok: app più scaricata al mondo nel mese di agosto

Che fosse amata dai giovanissimi lo sapevamo già, ma che potesse superare addirittura le applicazioni di Facebook non se lo immaginava nessuno. Le app di cui Zuckerberg è proprietario…

Niente pubblicità su WhatsApp, lancio rimandato
icona app

Blog

Niente pubblicità su WhatsApp: Facebook rimanda il lancio

WhatsApp al momento non conterrà annunci pubblicitari. A rendere noto il dietro front è The Wall Street Journal: se nel 2019 la novità sembrava essere imminente, ora è il…

Iscriviti alla Newsletter