Addio a Cortana sui dispositivi Android
icona app

Blog
giorno commenti 0 visite 249

Addio a Cortana per gli smartphone Android

Cortana è l’assistente vocale di casa Microsoft. Ad apprezzarlo sono in molti per via di alcune caratteristiche vincenti: semplicità, originalità e rapidità di esecuzione. Queste peculiarità, garantite dalla personalizzazione messa a punto dall’azienda di Redmond, distinguono il launcher dai temi tradizionali che è possibile trovare sul Play Store. Dopo averne elogiato i tratti distintivi, siamo però costretti a salutare definitivamente Cortana sui device Android: ad annunciarlo è il colosso dell’informatica stesso mediante un post sul suo blog ufficiale.

Il graduale addio al launcher di default di Microsoft è confermato dal calo delle performance che si sta registrando negli ultimi tempi: Microsoft ha, infatti, deciso di limitare le operazioni che Cortana riesce ad eseguire ed entro brevissimo tempo non sarà più possibile usare l’assistente vocale in numeri Paesi del mondo.

Come mai è stata presa questa decisione? La risposta è molto più semplice di quanto si pensi: Cortana non può sostenere il confronto con Siri, Alexa e Google Assistant per quanto riguarda la capacità di comprensione delle richieste degli utenti e la precisione nel soddisfarle.

Come continuare ad usare Cortana per Android

Microsoft App Launcher non contemplerà più Cortana al suo interno e la mancanza sarà evidente entro la fine del prossimo aprile. Per poter, però, continuare a usare Cortana sugli smartphone Android, gli utenti si sono già ingegnati scaricando l’app dell’assistente vocale dal Play Store. Una volta eseguito il download e l’installazione dell’applicazione, sarà possibile interpellare Cortana per impostare la sveglia o un allarme, compiere una ricerca su Bing o farsi raccontare una barzelletta.

Il software, tuttavia, non sarà disponibile ovunque; tra i Paesi che già dal mese scorso non possono più sfruttare Cortana ci sono la Cina, il Canada, l’Australia, l’India, la Germania, la Spagna e il Regno Unito.

Il futuro di Cortana

Nel comunicato diramato da Microsoft emerge anche un’altra informazione interessante: in futuro il voice assistant del colosso americano fungerà da utile strumento di supporto per la produttività personale. Cortana scalerà le classifiche nazionali degli USA in qualità di app per la pianificazione quotidiana e l’ufficio, ma anche di app per le note grazie alla sua funzione di calendario e all’integrazione con un’altra applicazione sviluppata da Microsoft, cioè Microsoft To Do.

Riproduzione riservata © La riproduzione è concessa solo citando la fonte con link all'articolo.


Condividi l'articolo con i tuoi amici


Fai conoscere la tua applicazione



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Potrebbe anche interessarti

Android 10 obbligatorio
icona app

Blog

Android 10 obbligatorio dal 2020, parola di Google

Android 10 sarà obbligatorio a partire dal 31 gennaio 2020: questa è la decisione insindacabile di Google. Se gli smartphone e i tablet non vedranno preinstallato il nuovo sistema…

Signal. come cresce l'app tipo WhatsApp
icona app

Blog

Signal: ecco come vuole espandersi l’anti-WhatsApp del momento

WhatsApp è usata da ben 2 miliardi di persone nel mondo, un traguardo da cui deriva il merito di essere sicuramente la più popolare tra le applicazioni di messaggistica…

WhatsApp limita durata video durante la quarantena
icona app

Blog

WhatsApp, video lunghi non più di 15 secondi

Come ben sappiamo, l’emergenza coronavirus sta creando non pochi problemi anche dal punto di vista tecnologico, per via del sovraccarico della rete a causa del maggiore utilizzo della connessione…

Iscriviti alla Newsletter